• suche

Scuola di Vita

Una città-scuola

Un proverbio africano dice: “Per far crescere un bambino ci vuole un villaggio”.  La cittadella di Montet può essere definita “città scuola”, dove tutto ciò che si vive è una “palestra” di unità … un progetto in miniatura,  di un mondo fraterno ed unito.

Costruire l’unità non è solo un fatto religioso, ma un impegno che si concretizza  nella realtà lavorativa,  nell’apertura al dialogo, nel rapporto responsabile col creato, nella cura degli ambienti, nell’uscire dalle proprie categorie mentali, nella comunicazione…

Gli Studenti del “Centre des Focolari” ricevono una formazione di base in teologia, sociologia, nel dialogo ecumenico e nel dialogo interreligioso. Approfondiscono la Spiritualità dell’Unità e le sue realizzazioni nei più vari ambiti della società.

Una scuola che forma donne e uomini “di dialogo”, capaci di condividere gioie e dolori di tutti, in ogni realtà sociale.

Scuola di fraternità

Le componenti principali della scuola sono: il rapporto di reciprocità tra gli allievi ed i formatori, le lezioni, le attività lavorative, la vita in piccole comunità.

La ricca esperienza interculturale è sostenuta quotidianamente dall’impegno di mettere in pratica le Parole del Vangelo, dai momenti di riflessione e di preghiera, dallo scambio e confronto di idee, di abitudini ed usanze.

La convivenza tra culture è una sfida, ma si sperimenta che è fonte di grande arricchimento. Un’esperienza di vita non priva di difficoltà,  che si cerca di superare con il perdono reciproco e ricominciando a  vedersi con occhi nuovi, ogni giorno.

Studenti

Nel corso degli anni, 2446 studenti di 95 paesi, dei cinque continenti, sono stati accolti e formati nella Cittadella. Fra essi la maggioranza è cristiana, ma ci sono anche appartenenti ad altre religioni.

Cosa attira questi giovani? È l’esperienza del Vangelo vissuto insieme, di una comunità cristiana autentica, dove si sperimenta la presenza di Dio e dove la qualità dei rapporti fa intravvedere la possibilità di un mondo migliore. Sono giovani ingegneri e medici, fisioterapisti ed informatici,… Provengono da paesi in guerra, da paesi benestanti… Un campione del nostro mondo che ogni anno cambia.

Scuola Gen

La scuola gen inizia a settembre e dura 10 mesi.

I gen sono ragazzi e ragazze, per lo più studenti, ancora aperti all’orientamento da dare alla propria vita, che decidono di lasciare il proprio ambiente per un anno e di confrontarsi con uno stile di vita guidato dalla Parola di Dio. Insieme si fa un cammino di crescita umana e spirituale.

Il programma della scuola prevede l’approfondimento della Spiritualità dell’unità del Movimento dei Focolari, dei vari aspetti della vita cristiana e una formazione al dialogo. 

Scuole Gen from Centre des Focolari - Montet on Vimeo.

 

Scuola Focolarine e Focolarini

La scuola delle e dei focolarini dura da inizio gennaio a dicembre.

I focolarini e le focolarine sono giovani adulti, uomini e donne, che hanno in genere concluso gli studi e hanno spesso già fatto un’esperienza professionale. Hanno sentito la chiamata a donare tutta la propria vita a Dio mettendosi al suo servizio per contribuire all’unità della famiglia umana. Il loro percorso formativo è iniziato a Loppiano, in Italia, dove hanno già vissuto per un anno e mezzo. Durante l’anno a Montet continuano il discernimento della propria chiamata e la preparazione alla vita in una delle comunità dei focolari nel mondo.

I formatori

La presenza dei formatori e docenti si fonda sull’impegno personale a vivere quello che si dice, ad essere innanzitutto coerenti con la propria fede. Ascolto, apertura, incoraggiamento, comunione, fiducia sono le parole-chiave di questa formazione viva.

L’impoverirsi della vita spirituale originatosi in Occidente che insidia anche le altre parti del globo può essere fonte di preoccupazione, ma - contemporaneamente - la convivenza con i più giovani incoraggia e  stupisce sempre per la freschezza e la radicalità con cui sanno cogliere l’essenziale.

La reciprocità è il principale metodo di lavoro, che rispetta l’agire di Dio nel cuore di ognuno, e lascia a tutti la libertà di seguire la propria coscienza.

Per formare uomini e donne che vogliono contribuire alla fraternità universale, a fare del mondo una famiglia … la vita di questa scuola non può essere altro che “vita di famiglia”. Per questo venendo qui, non si ha tanto l’impressione di trovare una scuola o un pensionato universitario, con studenti che vivono tra la loro stanza, la biblioteca e le aule di lezione … quanto una vera casa abitata da famiglie unite, non da un vincolo di sangue, ma dall’amore reciproco. Per questo progetto formativo i momenti di studio, le ore dedicate alle attività lavorative e la vita in comunità hanno la stessa importanza. 

Visitatori

La Cittadella di Montet lavora per la promozione della pace, della fraternità, del rispetto dei diritti dell’uomo, per la solidarietà e l’apertura a persone di razze, nazioni, culture o religioni diverse e organizza – con il contributo unico dei giovani studenti provenienti dal mondo intero – incontri di formazione e riflessione per gruppi (scuole, parrocchie o altri) desiderosi di approfondire questi valori.