Domande - Frequently Asked Questions

Cos’è il Movimento dei Focolari?

Il Movimento dei Focolari nasce a Trento (Italia) nel 1943 da Chiara Lubich. Giovane di 23 anni, vedendo crollare tutti i suoi ideali per l’infuriare della 2° guerra mondiale scopre, con alcune compagne, nella vita del Vangelo la luce che illumina la loro vita e quella di tanti. Inizia quell’esperienza di vita evangelica da cui nascerà la spiritualità dell’unità. Oggi essa anima il sempre più vasto Movimento, presente in oltre 180 nazioni che conta circa due milioni di aderenti e simpatizzanti. L’unità nella diversità è il carisma che caratterizza l’essere e l’agire delle persone che ne fanno parte e cercano di promuoverla impegnandosi nel dialogo ecumenico, interreligioso, con persone di convinzioni non religiose, con la cultura e nei più vari ambiti della società, secondo il contesto in cui vivono. Ne fanno parte a vario titolo migliaia di cristiani di 350 Chiese e Comunità ecclesiali; molti seguaci di varie religioni e persone di convinzioni non religiose.

Cos’è una Cittadella?

È stato nel 1962 proprio in Svizzera, ad Einsiedeln, che Chiara Lubich – fondatrice del Movimento dei Focolari – ebbe la prima intuizione delle cittadelle. Vedendo il complesso dell’abbazia benedettina sognò delle piccole città moderne con case, luoghi di lavoro e di svago, scuole, che testimoniassero l’ideale evangelico dell’unità. Oggi sono 25 le Cittadelle sparse in tutto il mondo.

Quante persone vi abitano?

Un centinaio di persone di oltre 30 nazioni diverse. La metà di esse sono giovani e l'altra metà adulti. Insieme danno vita ad una comunità nella quale il rapporto interculturale ed intergenerazionale arricchisce e porta ad imparare gli uni dagli altri.

Le sfide?

Ogni anno la metà dei cittadini cambia. Quindi non ci si può appoggiare su qualcosa di acquisito, ma ogni volta si ricostruisce qualcosa di nuovo con quelli che ci abitano per un periodo. Questo richiede protagonismo e flessibilità in tutti. Ma è anche fonte di innovazione perché ognuno porta il suo talento e contribuisce a sviluppi nuovi nella Cittadella.

Come ci si sostiene?

Gli abitanti della Cittadella si mantengono con il proprio lavoro e con una comunione dei beni che si vive tra tutti sull’esempio delle prime comunità cristiane (cf. Mt 6,33). Sperimentano inoltre l’intervento di Dio nei doni di vario tipo che provvedono ai vari bisogni della comunità.

Chi ha la leadership?

Il governo della città è affidato a due co-responsabili, femminile e maschile, che insieme ad un consiglio che cura i vari aspetti e realtà, valutano le sfide e le opportunità, garantendo il coinvolgimento di tutti i residenti, accogliendo proposte e cercando – nell’amore evangelico – di costruire la Cittadella seguendo il piano di Dio che, nella comunione fra tutti, si manifesta gradualmente.

Chi è accolto nella Cittadella?

Chiunque vuole conoscere la cittadella è benvenuto! Ci sono persone che passano alcuni giorni con noi per condividere la nostra vita. Riceviamo visite da amici e familiari. Accogliamo famiglie, gruppi piccoli e grandi di giovani e adulti. Offriamo spazi per workshops, seminari e congressi. Prepariamo dei programmi per gruppi di giovani che passano dei weekend di approfondimento da noi in preparazione alla loro cresima. Collaboriamo in varie attività sociali e culturali della regione.

Come prenotare un soggiorno?

Rivolgendosi a: info@focolari-montet.ch o telefonando al numero +41 026 662 53 33. Il soggiorno nella cittadella dà la possibilità di condividere la nostra esperienza di vita per un breve periodo e di coltivare l'amicizia con Montet.

Ci sono altre comunità del Movimento dei Focolari in Svizzera?

Certo! Nel menu dei link si trovano gli indirizzi ai quali ci si può rivolgere per conoscere le altre comunità del Movimento dei Focolari in Svizzera.